Negli ultimi anni, molti paesi, compresi gli Stati Uniti, hanno optato per la legalizzazione della cannabis o della marijuana. Questo processo, oltre ad essere stato veloce, ha dato luogo alla comparsa di un’industria regolamentata e dinamica che si dedica alla produzione e alla distribuzione legale di marijuana a scopo medicinale e/o ricreativo.

Ci sono molti commercianti e investitori di ogni tipo che hanno saltato sul carro di questa pianta, non letteralmente, e hanno deciso di iniziare a investire nella marijuana. Per essere più precisi, nelle azioni delle società di cannabis quotate in borsa. Ed è che questo prodotto non è una materia prima o merce da utilizzare o, almeno, non ancora.

Se quello che vuoi è investire nella cannabis, in questa guida descriviamo in dettaglio tutte le tue opzioni e i passi da seguire per operare con i CFD dell’industria della marijuana. Anche se lo ricorderemo in questa pagina, vogliamo ricordare ai nostri utenti che i contratti per differenza sono strumenti complessi e rischiosi.

Introduzione all’industria legale della cannabis

Probabilmente, senza la legalizzazione effettuata in paesi come il Canada e gli Stati Uniti d’America, l’industria della cannabis non avrebbe mai avuto grandi società quotate in borsa. Il solo fatto di parlare di attività legali di questo tipo sarebbe sembrato folle solo pochi decenni fa.

Grazie ai progressi in termini legali, oggi ci sono diversi produttori e distributori di marijuana legale in cui è possibile investire online. Le più note possono essere Aurora Cannabis e Tilray ma è certo che nel corso degli anni sempre più aziende di questo tipo entreranno nel mercato azionario. Tutto questo ha creato una grande aspettativa tra gli investitori, sempre alla ricerca di nuove industrie con un futuro promettente.

Principali aziende dell’industria della cannabis

Tra i principali e più riconosciuti sono i seguenti:

  • Canopy Growth Corporation
  • Prodotti farmaceutici GW
  • Tilray
  • Aurora Cannabis
  • Gruppo Cronos
  • HEXO Corp.

Poiché sono tutti americani, le opzioni per l’acquisto di azioni dai paesi di lingua spagnola sono limitate, ma lo scopriremo più tardi.

Perché investire in aziende legali della marijuana?

Le risposte a questa grande domanda sono molteplici. Come per quasi tutte le industrie di nuova creazione, le aspettative create dal business legale della marijuana sono state molto elevate e, nella maggior parte dei casi, le aziende del settore non hanno deluso gli investitori. Lo dimostra l’enorme e rapida crescita che questo business ha conosciuto negli ultimi anni. Anche se è impossibile prevedere con certezza al cento per cento ciò che accadrà in futuro, possiamo ipotizzare gli eventi che interesseranno questo settore nel breve e medio termine.

Dopo l’abbagliante legalizzazione della marijuana medica e ricreativa nelle Americhe, molti esperti prevedono che altri paesi aderiranno a questa iniziativa nel prossimo futuro. Se ciò dovesse accadere, le aziende dedite alla produzione e alla distribuzione di questa sostanza vedrebbero i loro mercati espandersi contemporaneamente al fatturato.

Naturalmente, questo sta attirando investitori da tutto il mondo. L’Europa, l’America Latina o persino alcuni paesi asiatici stanno discutendo i diversi livelli di legalizzazione della cannabis, che sarebbe un catalizzatore per la crescita dell’industria della cannabis.

invertir en marihuana

Tutto questo non è passato inosservato tra gli investitori più esperti, che hanno già deciso di investire in questo business attratti dall’opportunità di acquistare azioni ad un prezzo relativamente accessibile nella speranza che le future legalizzazioni in più paesi siano quelle che fanno salire il prezzo dei loro portafogli. Lo testimoniano gli esempi di Canopy Growth o Tilray, aziende che hanno conosciuto una rapida crescita negli ultimi anni.

Ma prima di mettere a rischio il vostro capitale e investire in marijuana dovete pensare molto bene ai vostri passi. I progressi nella legalizzazione possono richiedere più tempo del previsto. Potrebbero esserci anche dei contraccolpi legislativi. Come in ogni settore, ci saranno aziende che avranno successo e otterranno una quota di mercato maggiore e ce ne saranno anche altre che non sopravvivono alla concorrenza. Ecco perché dovrete fare un’analisi esaustiva di ciascuno di essi e scegliere con attenzione. Continuiamo a spiegare le principali opzioni quando si tratta di investire nella cannabis.

Come investire in marijuana legale?

Prima di iniziare a spiegare le diverse opzioni che dovrete investire nella marijuana dovete sapere che la maggior parte delle società quotate di questo settore sono in Canada e negli Stati Uniti. Questo perché questi paesi sono pionieri nella legalizzazione, dal momento che l’uso medicinale di questa pianta è stato stabilito per anni in territorio canadese.

Anche se non ci sono troppi broker che permettono di operare con azioni di società canadesi, il nostro team ha analizzato molti di loro per trovare una lista che vi mostreremo in seguito.

Come con le azioni di qualsiasi altra società si hanno due opzioni principali come investitore: acquistare azioni reali e diventarne azionista o operare online con contratti di differenza sul valore delle azioni di queste società.

  • L’acquisto di azioni di aziende produttrici di marijuana è l’opzione più tradizionale. Tra i suoi vantaggi ci sono i rischi limitati perché è difficile perdere tutto il capitale investito in caso di caduta delle azioni. Tuttavia, questo tipo di investimento è generalmente redditizio a lungo termine e spesso richiede un capitale iniziale significativo.
  • Per quanto riguarda i CFD sulla marijuana, questi comportano maggiori rischi e consentono investimenti a breve termine e con capitale ridotto.

Una terza opzione quando si tratta di investire nella marijuana è quella di farlo con i CFD sugli indici della marijuana, conformati dalla somma del valore delle azioni delle società del settore. L’investimento negli indici borsistici viene effettuato tramite CFD e con esso saremo in grado di operare sulla base della quotazione globale di tutto il settore invece di farlo rispetto al valore delle azioni di una singola società.

Brokers per operare nell’industria della cannabis

Per investire in marijuana è necessario trovare un broker online che offre una delle opzioni di cui sopra.

Essendo un settore giovane, non molti broker online hanno incluso questo tipo di sottostante tra i loro prodotti finanziari. Tuttavia, il nostro team di esperti ha analizzato una moltitudine di siti web fino a quando non è stata stilata una lista di broker regolamentati in cui è possibile investire nella cannabis.

Broker
Valutazione
Spread Canopy Growth
Deposito min
  1. Plus500

    ★★★★★
    Canopy Growth
    Variabile
    Deposito minimo
    100 €
    Il 72% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
  2. eToro

    ★★★★
    Canopy Growth
    Variabile
    Deposito minimo
    200 $
    *Servizio CFD. Il 75% dei trader perde denaro.
  3. IQ Option

    ★★★
    Canopy Growth
    Variabile
    Deposito minimo
    10 $/£/€
    *Servizio CFD. Fino all’80,6% dei trader perde denaro

Tutti i broker inclusi nel nostro sito web devono passare un’analisi esaustiva in cui il requisito principale è che siano regolamentati da organismi ufficiali prestigiosi come CySEC, FSA e simili. Ecco perché possiamo assicurarvi che tutti quelli che troverete qui sono affidabili.

Conclusione sull’investimento nella marijuana

Se siete arrivati a questo punto, resta solo da sperare che questa guida sia stata utile quando si tratta di migliorare le vostre conoscenze sull’investimento nella marijuana. Pur essendo qualcosa di relativamente nuovo nel mondo del trading, la verità è che la popolarità e la rapida crescita di questo tipo di aziende le ha rese di moda tra molti investitori.

Come nota finale vi ricordiamo che investire in CFD comporta dei rischi e che prima di decidere su questi complessi strumenti finanziari dovete assicurarvi che si adattino alle vostre conoscenze. Inoltre, vi consigliamo sempre di seguire la ben nota massima di non investire mai più di quanto potete permettervi di perdere.