Tutto sul Forex Trading

In questa pagina troverete tutte le informazioni necessarie per capire il sistema di Forex trading. Inoltre, subito qui sotto, abbiamo incluso una lista con i migliori Forex broker online in modo che possiate scegliere il broker che meglio si adatta alla vostra strategia d’investimento.

I Migliori Broker di Forex

1
Spread EUR/USD
1.9 pips
Fondata a
2006
Min Deposit
$250
Regolata da
CBI, BVI FSC, FSP, FSA, FFAJ
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:400

Il 79% dei clienti perde soldi. Assicuratevi di poter sopportare le possibili perdite.

2
Spread EUR/USD
1.13 pips
Fondata a
2010
Min Deposit
€/$200
Regolata da
CNMV, FCA, ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
Variable

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

3
Spread EUR/USD
Variable
Fondata a
1997
Min Deposit
$ / £ / €10
Regolata da
CySEC
Conto Demo
SI
Apalancamiento

L'83% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading di CFD presso questo fornitore.

4
Spread EUR/USD
1.6 pips
Fondata a
2009
Min Deposit
$150
Regolata da
IFSC, FCA, CySec, ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

5
Spread EUR/USD
Variable
Fondata a
2008
Min Deposit
€100
Regolata da
CySEC, ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
hasta 1:30

L'80,6% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.

6
Spread EUR/USD
0.6 pips
Fondata a
2001
Min Deposit
€/$200
Regolata da
CNMV, FCA, CySEC, ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

7
Spread EUR/USD
2 pips
Fondata a
2008
Min Deposit
$100
Regolata da
CySEC, FSCA
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

I CFD comportano un rischio. Il 73% dei trader perde denaro.

8
Spread EUR/USD
1.7 usd
Fondata a
2010
Min Deposit
$250
Regolata da
CySEC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

9
Spread EUR/USD
3 pips
Fondata a
2007
Min Deposit
$200
Regolata da
CySEC, FCA, ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Tra il 65% e il 76% dei trader perde denaro.

10
Spread EUR/USD
0.8 pips
Fondata a
2002
Min Deposit
$ / £ / €200
Regolata da
FCA
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:200

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

11
Spread EUR/USD
1 pip
Fondata a
1998
Min Deposit
$ / £ / €50
Regolata da
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:100

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

12
Spread EUR/USD
5.6 pips
Fondata a
2013
Min Deposit
$ / £ / €10
Regolata da
CySEC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

13
Spread EUR/USD
1 pips
Fondata a
2013
Min Deposit
$200
Regolata da
CySEC, CNMV
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:400

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

14
Spread EUR/USD
1.1 pips
Fondata a
2007
Min Deposit
$200
Regolata da
ASIC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:500

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

15
Spread EUR/USD
2.5 pips
Fondata a
2010
Min Deposit
$200
Regolata da
CySEC
Conto Demo
SI
Apalancamiento
fino a 1:30

*Servizio CFD. Fino all'80,6% dei trader perde denaro

Che cos’è il Forex Trading?

Il Forex (a volte indicato semplicemente come FX) deriva da “forex exchange” ovvero cambio di valuta. Stiamo facendo Forex trading ogni volta che cambiamo le valute (ad esempio durante un viaggio) o quando acquistiamo un prodotto in una valuta diversa da quella del nostro paese di residenza. Si tratta di trading sul Forex, in quanto le valute sono gli strumenti finanziari con cui faremo trading.

Forex Trading

Riuscite a immaginare quanto denaro può essere cambiato ogni giorno sul mercato Forex? Circa 5 miliardi di dollari. Questo lo rende il più grande e liquido mercato globale decentralizzato del mondo. Quindi, il Forex trading non è solo uno scambio di valute per pagare le vostre vacanze (in realtà, questo è il suo lato più infuocato), ma è una grande opportunità per gli investitori: se si sommano i fatturati di tutte le borse, sarebbe comunque inferiore al Fore

Tra le caratteristiche principali che rendono il trading sul Forex uno dei titoli speculativi più interessanti per gli investitori al dettaglio e professionali, è la sua enorme volatilità. Questo offre una grande opportunità di ottenere notevoli profitti e un grande rischio di subire grosse perdite. Questo e’ il Forex, gente.

In questo mercato si può investire in un’ampia gamma di coppie di valute come: EUR/USD, AUD/USD, USD/CAD, EUR/GBP, EUR/JPY, UDS/JPY, GBP/USD, NZD/USD.

Tipi di mercati nel Forex

  • Contanti: è quello a cui quasi tutti noi abbiamo partecipato in un certo periodo: il cambio della valuta. Quindi, comprare una valuta e venderne un’altra. Su questo mercato avviene lo scambio fisico.
  • Forward: si tratta, come nel caso precedente, di un acquisto di valute. Tuttavia, in questo caso viene stabilito il prezzo per una certa quantità e lo scambio avviene nel futuro. Ovvero, la data di scadenza dell’operazione viene indicata più tardi. Si potrebbe dire che si tratta di bloccare un cambio anticipando possibili aumenti di valore.
  • Futures: è molto simile al forward, dato che sia l’acquisto che la vendita sono prestabiliti per un determinato valore e con una data di scambio futura. La differenza è che i contratti a termine sono giuridicamente vincolanti. La data prestabilita è assolutamente inevitabile.

Che cos’è il Forex trading?

Il trading sul Forex consiste nel fare speculazioni sulle fluttuazioni dei valori di una o più coppie di valute e in un determinato periodo. Si tratta di anticipare se il valore di una valuta aumenterà o diminuirà rispetto ad un’altra o ad altre.

Grazie al trading con CFD è possibile ottenere un profitto anche quando il valore di un strumento finanziario è in calo. Potremmo aprire posizioni corte e, se la nostra previsione è corretta, questo ci permetterebbe di generare profitti.

Tuttavia, qualsiasi tipo di trading richiede una certa conoscenza e comporta rischi che devono essere noti in anticipo. Questo aspetto è ancora più importante quando si lavora con i CFD Forex. Inoltre, prima di investire nel Forex, bisogna effettuare un’analisi tecnica e fondamentale della coppia di valute che ci interessa. Un altro consiglio è quello di tenersi aggiornati sul calendario economico e sulle notizie che possono influenzare i mercati valutari.

Motivi per operare sul mercato Forex

Li abbiamo già fatti scivolare in precedenza. Ce ne sono due.

  • Acquisto di beni o servizi all’estero: questa è la parte del Forex trading che il cittadino utilizza in modo più o meno abituale. Ma molte delle persone che sanno di fare trading sul mercato Forex quando acquistano qualcosa in un’altra valuta.
  • Investimento: chi lo usa per investire sa perfettamente dove si trova. E, in caso contrario, siamo qui per spiegartelo. Come accennato in precedenza, è l’uso più comune. Coloro che fanno trading sul Forex non hanno intenzione di possedere fisicamente la valuta scambiata, ma solo speculare e investire con le fluttuazioni del suo valore, potendo fare molti scambi in un solo giorno.

È sicuro investire nel Forex?

Stabiliamo una dicotomia: da un lato, la sicurezza dal punto di vista legale, cioè che il vostro denaro è al sicuro in un mercato affidabile e fidato. Da un altro lato, la sicurezza di non perdere molto capitale, riferendosi solo a ciò che si intende per investimento e ai rischi che si corrono.

Nel primo aspetto, la risposta è molto semplice: il mercato Forex è sicuro se si utilizzano broker sicuri. Come sapete, tutti quelli che proponiamo su OkBrokers lo sono e, in più, vi diamo delle indicazioni per verificare se un broker online è sicuro.

La seconda parte ha a che fare, esclusivamente, con le decisioni che prendete. Il mercato Forex è molto volatile, competitivo e – non si può negare – il trading sul Forex comporta un rischio evidente. Sì, si può perdere denaro, ma si può anche guadagnare.

Se sei un profano, dovresti iniziare a fare pratica con un conto demo offerto da quasi tutti i Forex broker. Avete anche la possibilità di lasciare il vostro trading nelle mani degli altri: esperti, sistemi di trading automatico, robot o anche copiare i movimenti dei trader più famosi e di successo.

Commissioni e spread di Forex

Alcuni broker stabiliscono una commissione che bisogna pagare per fare trading con loro sul mercato valutario. Però non tutti, in realtà, tanti hanno eliminato questo pagamento. Tuttavia, questo non significa che il trading sul Forex sia gratuito, ed è qui che entra in gioco lo spread, che rappresenta la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Il modo migliore per capire questo è con un esempio: immaginate di fare trading con questi prezzi di acquisto e di vendita: 1,5421/1,5423. Si entra acquistando, quindi, a 1,5423. La tua posizione è di -2 punti, perché se vendessi saresti 2 punti al di sotto del prezzo di acquisto. Si pagano 2 punti di spread.

Successivamente il prezzo va a 1,5430/1,5432 e si vende (a 1,5430, il prezzo d’offerta). Avete guadagnato 7 PiP (che in realtà sono 5, perché in precedenza ne avete pagati 2 di spread). Alcuni broker offrono spread variabili come quello dell’esempio (variabile o di inizio mercato) e altri impostano spread fissi. Ci sono anche quelli che offrono spread diversi a seconda dello strumento finanziario scelto.

Leva nel Forex

Un altro concetto chiave, da tenere in mente quando si sceglie un broker online per investire nel Forex, è la leva finanziaria. La maggior parte dei broker tende ad offrire una leva elevata, il che (chiaramente e direttamente) significa investire sul mercato con una piccola quantità di denaro, che con la leva diventa un’ investimento molto più alto. I benefici sono multipli. Pure le perdite. La leva finanziaria è un rischio che il trader deve considerare e quindi questo problema deve essere trattato con attenzione. A OkBrokers raccomandiamo di fare trading con broker che offrono la protezione del saldo negativo per una maggiore sicurezza.

Come iniziare a fare trading sul Forex?

Cominciare a fare trading di valute sul mercato Forex è davvero facile. In tre passi (che ora elenchiamo) potrete essere pronti. Ma non lasciate che il desiderio vi accechi. Meno sangue freddo si ha, più è probabile che si perdono i soldi. Agite con calma, aprite un conto demo se siete nuovi, allenatevi, apprendete, informatevi, leggete… Osservate come lo fanno i migliori.

Ed è solo quando si è assolutamente competenti che si può mettere in gioco il proprio denaro. Ripetiamo: nel Forex si possono guadagnare tanti soldi, ma si possono anche perdere gli stessi con estrema facilità.

Passi per iniziare a investire nel Forex:

  1. Aprire un conto reale in un broker online.
  2. Deposita il denaro che vuoi investire. A seconda della piattaforma di trading in cui operate, sarà stabilito un importo minimo.
  3. Scegliete la coppia di valute che volete scambiare.

Quali sono i migliori broker Forex online?

La figura essenziale in questo mercato è il Forex broker online: si tratta di società che agiscono come intermediari ed eseguono le operazioni di acquisto o di vendita che i loro clienti richiedono. Tutto questo in cambio di uno spread, che non è altro che una commissione.

Le commissioni che vengono gestite sono davvero basse, cosa che avviene, soprattutto, grazie al cosiddetto leverage (leva), che permette di investire una piccola quantità di denaro, ma con la possibilità di effettuare operazioni più alte. Ad esempio, per avere una leva finanziaria di 1:400, è necessario contribuire solo 50 euro, tuttavia, si potranno ottenere benefici come se l’investimento fosse stato di 20.000 euro.

Imparato questo, iniziare a investire è davvero semplice, e per aprire un conto di trading con un Forex broker online è sufficiente avere una connessione a Internet e un computer, tablet o telefono cellulare.
Probabilmente la decisione più importante da prendere prima di iniziare a fare trading è quella di scegliere un broker. Per sapere che state facendo la scelta giusta, vi consigliamo di stabilire una serie di requisiti minimi che essi devono soddisfare. Ad esempio, scegliere esclusivamente Forex broker regolamentati da prestigiosi organismi di regolamentazione come la CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), la FCA (Financial Conduct Authority) del Regno Unito o la CySEC di Cipro, tra gli altri.

Dovreste anche analizzare le loro condizioni di trading e la piattaforma di trading che offrono (Meta Trader 4 o 5, Sirix Webtrader, applicazioni per mobile trading…). Nelle sezioni seguenti, esamineremo i filtri e le analisi da effettuare prima di scegliere un broker per operare sul Forex in modo definitivo.

Tuttavia, possiamo già dire che, dopo un studio esaustivo basato sull’analisi, l’esperienza e i numerosi confronti dei broker online, l’elenco che troverete in cima a questa pagina indica quelli che i nostri esperti considerano i Forex broker più raccomandati.


Quotazioni di valute in tempo reale

Di seguito sono riportate le quotazioni delle più grandi coppie di valute Forex in tempo reale.


Quali strumenti acquistare sul Forex?

Uno strumento finanziario è un asset che può essere negoziato. Gli strumenti finanziari legati al mercato forex sono suddivisi in due categorie principali: transazioni a pronti e strumenti derivati.

Transazioni a pronti

Trasanzioni a pronti (valute a pronti) sono titoli, crediti e depositi. Il prezzo è determinato dal mercato. Ciò significa che l’investitore acquista o vende un asset (la valuta) al prezzo dettato dal mercato, che normalmente è già stabilito al momento della stipula del contratto, anche se, a causa di differenze temporali ( si tratta di un mercato mondiale), l’effettiva consegna dell’asset può essere in ritardo di qualche giorno.

Strumenti derivati

Gli strumenti derivati, a differenza di quelli sopra descritti, non hanno un valore in sé, ma derivano il loro prezzo da altre attività, come azioni o materie prime. Si dividono in due sottocategorie: i derivati standard, che sono negoziati sui mercati azionari e sono i futures sui tassi di cambio; e Over The Counter (OTC), che sono forward, swap o opzioni Forex.

Andiamo ad approfondire la questione per descrivere in breve ciascuno degli strumenti:

Futures: transazioni con amontare della valuta predetrminato e una data di scadenza e gli importi del interesse prestabiliti.
Forward: l’operazione viene effettuata in una data futura – precedentemente stabilita – e il tasso di cambio non deve essere basato sul mercato.
Swap delle valute: consiste nello scambio di un amontare di valuta stabilito, con l’impegno di entrambe le parti a restituire tali valute entro un periodo concordato.

Come scegliere un Forex broker?

Quattro trilioni di dollari sono scambiati ogni giorno sul Forex, il che lo rende il più grande mercato al mondo in termini di volume. Con tali cifre, è perfettamente comprensibile che il trading di valuta stia diventando sempre più popolare e che il numero di siti che offrono questo servizio sia in continua crescita. I Forex broker e le piattaforme di trading sono presenti in abbondanza su Internet, rendendo molto difficile la scelta della piattaforma di forex trading giusta.

Si deve necessariamente procedere con un’ analisi preventiva, che deve indubbiamente implicare la consultazione di alcune variabili veramente importanti. Il processo di decisione finale non è facile, quindi i nostri esperti hanno definito con precisione gli elementi determinanti per la scelta del conto Forex online più conveniente.

1. Commissioni del broker

Uno dei fattori principali nella scelta del broker forex ideale è la commissione che si prendono. Se la cifra è troppo alta, non vale la pena di continuare con il resto dell’analisi. Vale la pena di riprendere il controllo della rete, poiché naturalmente i possibili guadagni futuri dell’investitore possono variare notevolmente a seconda di questo aspetto.

La commissione è molto spesso determinata in base ai Pips (Punti di Interesse Percentuale): è il più piccolo movimento che si può osservare nel prezzo di una coppia di cambio o di valuta, cioè se, ad esempio, il tasso di cambio Euro/Dollaro USA è a 1,3530 e va a 1,3531, sarà salito di un pip.

Un segno che il Forex broker in questione è in realtà uno dei professionisti, è quando fissa le margini molto strette per coppie simili, come dollaro/euro o sterlina/euro. Tuttavia, ci sono alcuni che non impongono questa commissione sulla base di pips.

2. Sicurezza

Fra le caratteristiche di base che un Forex broker online deve soddisfare, non poteva mancare quella relativa alla sicurezza. Va da sé che la sicurezza è importante nel trading online. La sicurezza di un sito è classificata con il termine crittografia SSL (Secure Sockets Layer), lo stesso software di crittografia utilizzato dalle banche e, in generale, da tutti gli istituti finanziari. Deve essere visualizzato in fondo alla pagina, in caso contrario, è meglio uscire direttamente dal sito di forex online e ricominciare la ricerca.

3. Organismi di regolamentazione

Questo aspetto è strettamente correlato al precedente sulla Sicurezza, in quanto il segno evidente che un Forex broker online è affidabile e quindi sicuro, è che viene registrato e controllato in ogni momento dall’organismo di regolamentazione competente.

Questo ( un aspetto da tenere in considerazione) sarà diverso a seconda del luogo in cui si trovano i forex broker online. Per esempio, negli Stati Uniti sono regolamentati dalla National Futures Association (NFA), e devono essere registrati anche presso la CFTC (Commodity Futures Trading Commission). Nel Regno Unito, tuttavia, l’organismo responsabile è la FCA.

4. Servizio clienti

Continuiamo con quello che potremmo definire come i requisiti minimi essenziali che una piattaforma deve soddisfare per essere considerata affidabile e, quindi, per essere scelta dall’investitore al dettaglio per operare sul mercato Forex. Occorre che abbia un buon servizio clienti. I siti che ne hanno uno di qualità di solito danno all’utente diverse opzioni per risolvere i suoi dubbi: il telefono, la posta e la live chat, almeno. Un buon servizio deve offrire almeno queste tre possibilità al cliente quando pone dei dubbi o valuta le possibili incoerenze che possono sorgere con i servizi offerti.

5. La piattaforma

Nel mercato Forex, le decisioni sono talvolta prese molto rapidamente; e quindi, prima di eseguire una mossa, è necessario considerare una serie di variabili: quantità o cifre che devono essere sempre visibili all’utente. Quando il sito è di qualità, la navigazione è estremamente semplice e, al contrario, se l’investitore non si sente a suo agio, potrebbe perdere un’operazione interessante. Quindi, uno dei test che ogni piattaforma Forex deve superare per sapere se è quella giusta, dipenderà dalla risposta a domande come queste: È facile verificare lo stato delle coppie in tempo reale? I profitti (o le perdite) sono visibili sulla pagina principale? Con quale frequenza viene aggiornato il sito? Le opzioni “buy” e “sell” sono chiaramente indicate?

6. Coppie di valute

Cominciamo a parlare di soldi, ma per ora, non di somme. Cominciamo con la valuta (in generale). Quando il sito è affidabile, offre un gran numero di coppie tra cui scegliere. L’USD/EUR non può mai mancare, ma la piattaforma mostrerebbe la sua qualità se ne include altri come USD/GBP o EUR/GBP. L’esistenza di un numero significativo di coppie tra cui scegliere è importante perché servirà a diversificare l’investimento ed eviterà, in una certa misura, le condizioni causate dalla volatilità di una data valuta.

7. Tipi di conti

In linea con gli investimenti sul mercato, il trader deve avere la possibilità di aprire un certo tipo di conto o un altro. Anche se vengono utilizzati nomi diversi a seconda della piattaforma, il più comune è che i conti sono differenziati per Principiante/Mini conti, conti professionali e conti VIP.

8. Deposito iniziale

Prima di effettuare la scelta finale, è necessario decidere l’importo minimo che deve essere versato come deposito iniziale per aprire il conto. Di solito – e questa è una delle caratteristiche che rendono il forex online davvero attraente – non è necessario investire una grande quantità di denaro (al contrario di altri mercati, ad esempio come per le materie prime). Alcuni Forex broker richiedono anche entrate di soli $50. Un buon esempio per una piattaforma di qualità è se offre diversi livelli di deposito iniziale a seconda delle particolarità e delle esigenze dell’investitore.

9. Sistemi di deposito e prelievo

Un altro test che il sito deve superare riguarda il deposito e il prelievo in quanto le piattaforme affidabili offrono numerosi metodi per depositare e prelevare fondi. I metodi più comuni sono le carte di credito, PayPal o bonifico bancario. Se questi tre non sono disponibili – o se è incluso qualche sistema sconosciuto – è meglio non fidarsi e continuare a cercare. Allo stesso modo, è molto importante verificare se esiste qualche tipo di commissione sul prelievo del denaro, poiché, ovviamente, questo può influire direttamente sui profitti.

10. Sconti

Forse ora sei un principiante, perlomeno nuovo su questo sito, ma in poco tempo (e con qualche operazione), potrai diventare un cliente esperto. Ecco perché – anche se al momento può sembrare un piccolo dettaglio – è interessante sapere se la piattaforma Forex offre qualche tipo di sconto agli investitori abituali. Di solito si tratta di fissare commissioni più basse, cosa che aumenta il margine di profitto potenziale del cliente.

11. Interazione con altri investitori

Stiamo per concludere con elenco di caratteristiche minime che la piattaforma deve vantare per essere considerata affidabile e sicura. Se ha superato i precedenti, sembra molto buona, ma ci sono ancora un paio di ostacoli. Uno di questi è scoprire se il sito offre la possibilità di interagire con il resto dei trader, cosa che – sempre più spesso – è fattibile nei siti più noti. Questo, oltre ad aiutare ad incontrare persone con interessi comuni, è un ottimo sistema per imparare e ricevere consigli dai professionisti Forex più esperti.

12. Un conto demo

Sei determinato ad iniziare ad operare, è logico, ma dovrai avere pazienza. In fondo è sempre molto utile. Pertanto, anche se il broker Forex online ha superato con successo i controlli di cui sopra, si consiglia di iniziare con un conto demo. Non richiedono un deposito iniziale e possono essere utilizzati solo per un certo periodo di tempo. I Forex broker esperti hanno sempre a disposizione questa opzione, che è davvero utile per il futuro trader per prendere confidenza con il funzionamento della piattaforma.

E questo è tutto per la nostra guida al Forex trading. Speriamo che le informazioni riportate siano state utili, e per questo motivo non dimenticatevi di lasciare un vostro commento.

300
  Seguir respuestas a este comentario  
Notificación de